La misura preferita dalla Fed è in crescita, ma incombe lo spettro della recessione


I dati del prossimo trimestre presentano un aspetto diverso e inaspettato. Intanto, si avvicina la misura preferita dalla Fed.

Con l’avvicinarsi del terzo trimestre, le azioni statunitensi continuano a sentirsi sotto pressione dopo che i dati sulle spese per consumi personali (PCE) hanno mostrato che la gente continua a spendere ma anche a pagare di più.

La misura preferita dalla Fed è in crescita

I dati PCE dello scorso venerdì hanno rilevato un aumento dello 0,6% ad agosto, portando la lettura a/a al 4,9% (contro il 4,7% previsto). Questo dimostra che l’inflazione continua ad accelerare. Questa metrica è la preferita dalla Fed in merito all’inflazione, in quanto esclude i prezzi volatili di energia e cibo. Questo aumento significa probabilmente che il regolatore rimarrà in modalità restrittiva.

Crollo degli indici e spettro della recessione

La notizia ha fatto crollare i principali indici, segnando il terzo trimestre consecutivo di perdite e facendo registrare il peggior settembre degli ultimi 20 anni per l’S&P 500, con un calo del 9,34%.

Il Nasdaq, Nel corso del mese, ha chiuso in calo del 10,6% a causa del crollo degli asset di rischio che ha lasciato titoli come MSFT e GOOGL ai minimi da 12 mesi, il Dow ha ceduto l’8,84% e il Russell 2K ha perso il 9,37%.

La stagione degli utili è ormai alle porte e la scorsa settimana alcune società, come Nike, hanno dato il via alle danze con una nota preoccupante.

Gli analisti si sono affrettati a tagliare le loro previsioni per la fine dell’anno, poiché i loro dati prevedono un quarto trimestre peggiore di quanto ci si aspettasse e la parola R (recessione) viene pronunciata con più fervore.

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE