Rivoluzione pensioni: cosa succederà dal 2023? Le proposte che non convincono

La vera Riforma Pensioni sarà in atto nel 2023 e le ultime notizie preoccupano i lavoratori. Si parla di ritornare verso la strada delineata dalla Riforma Fornero, ma anche di innescare un nuovo meccanismo di pensionamento

Prende sempre più forma l’uscita dal lavoro a 64 anni ma il calcolo interamente con il sistema contributivo. Questa soluzione non piace ai lavoratori. Il problema è maggiormente penalizzante per coloro che hanno avuto una carriere discontinua. In effetti, il sistema contributivo elimina dal calcolo alcuni contributi figurativi, come esempio quelli accreditati per la disoccupazione indennizzata (NASPI). Pertanto, questo sistema di calcolo potrebbe risultare molto penalizzante per alcuni lavoratori, così come accade adesso con la pensione Opzione donna.

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE