Sicurezza alimentare attraverso la luce pulsata, uno strumento economico e di facile utilizzo

Per la sicurezza alimentare i ricercatori aggiungono luce pulsata a un arsenale di strumenti per decontaminare gli alimenti.

Per oltre 20 anni, gli scienziati hanno cercato di sviluppare tecnologie e trattamenti individuali per uccidere i patogeni sulla superficie degli alimenti, purtroppo, con scarso successo.

L’industria di trasformazione alimentare ha molti protocolli di salute e sicurezza per la lavorazione degli alimenti, ma una volta che un prodotto è confezionato, può essere più difficile controllare ciò che accade.

Sicurezza alimentare e contaminazione

Sudarsan Mukhopadhyay, ingegnere chimico presso l’ Unità di ricerca sulla sicurezza alimentare e sulle tecnologie di intervento dell’Agricultural Research Service (ARS) a Wyndmoor, Pennsylvania, ha affermato: “La contaminazione post-elaborazione è un importante contributo alle epidemie di malattie di origine alimentare”. “Una volta confezionato in sacchi, le opzioni di trattamento sono molto limitate.”

Adesso gli scienziati dell’ARS stanno affrontando  problematica secondo una prospettiva diversa. Mukhopadhyay e i partner di ricerca   Xuetong Fan, tecnologo alimentare, e Tony Jin, specialista in imballaggi, stanno adottando un approccio olistico al problema, utilizzando diversi interventi contemporaneamente.

Le prime ricerche non hanno dato risultati soddisfacenti

La maggior parte dei precedenti tentativi di eliminare gli agenti patogeni non erano abbastanza efficaci; i risultati sono stati insoddisfacenti per alterazione del gusto, dell’aroma o dell’aspetto del prodotto.

Oppure, si riduceva la qualità nutrizionale del prodotto.

Lo scopo del progetto

“Lo scopo di questo progetto era aumentare l’efficacia antimicrobica riducendo al minimo la perdita di qualità combinando trattamenti e tecnologie individuali”, ha affermato Fan. “È meglio applicare combinazioni di trattamenti contemporaneamente, piuttosto che in sequenza, in modo che possano essere facilmente adottate dall’industria”.

“Speriamo di ottenere effetti sinergici contro i patogeni di origine alimentare”, ha affermato Fan. “Insieme, le combinazioni otterranno una maggiore riduzione dei patogeni umani rispetto alla somma dei singoli trattamenti applicati separatamente”.

Sicurezza alimentare e luce pulsata: una soluzione efficace ed economica

Un esempio è l’uso della luce pulsata. Molte pellicole per imballaggio possono far entrare la luce, inclusa la luce ultravioletta (UV) germicida. La luce UV potrebbe essere combinata con imballaggi che contengono antimicrobici nell’aria (goccioline di antimicrobici di dimensioni nanometriche e micrometriche che possono trovare agenti patogeni in fessure, cicatrici dello stelo e altre superfici ruvide di prodotti freschi) e trattamento con plasma freddo.

La luce pulsata neutralizza: spore, batteri…

In questo tipo di trattamento, il cibo viene esposto a una luce ad alta intensità con impulsi brevi e potenti. L’ampio spettro della luce, dai raggi UV al vicino infrarosso, neutralizza i microrganismi, inclusi batteri, spore, lieviti e funghi dalle superfici degli alimenti. “Sebbene il film di imballaggio riduca leggermente la trasmissione della luce UV alle superfici degli alimenti, l’efficacia della luce pulsata non viene influenzata in modo significativo”, ha affermato Jin.

Morte dell’agente patogeno

“Il dominio UV della luce pulsata provoca danni fotochimici e cambia la forma dei filamenti di DNA nelle cellule di un agente patogeno”, ha spiegato Mukhopadhyay. “Questo interrompe le operazioni metaboliche critiche e porta alla morte dell’agente patogeno”.

La luce pulsata inattiva i patogeni; prolunga la durata di conservazione di un prodotto e ha solo effetti minimi sul gusto, l’aroma e l’aspetto. È stato approvato dalla Food and Drug Administration statunitense per la decontaminazione degli alimenti e delle superfici di contatto.

Sicurezza alimentare con una tecnologia a basso costo

“Questo trattamento a luce pulsata ad alta intensità in pacchetto di nuova concezione è una tecnologia di intervento sicura ed efficace”, ha affermato Mukhopadhyay. “La luce pulsata può penetrare negli imballaggi di plastica e uccidere gli agenti patogeni che vivono sulla superficie dei prodotti. È una tecnologia economica, a basso costo e sostenibile che non richiede calore, acqua o sostanze chimiche disinfettanti dannose”. – Di Scott Elliott , Ufficio delle comunicazioni di ARS.

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE