Acquisto lavatrice con legge 104: quale documentazione serve

La legge 104 permette di acquistare dei beni con IVA agevolata al 4%, ma si può acquistare anche una lavatrice? Scopriamolo

Un Lettore ha chiesto nel nostro gruppo di Facebook: Buongiorno devo acquistare una lavatrice con la 104 per avere IVA 4% in negozio mi hanno detto che devo andare dal medico di base a farmi fare il foglio di richiesta della lavatrice cosa deve scrivere il medico?

La Legge 5 febbraio 1992, n. 104, non fornisce in generale agevolazioni per l’acquisto di beni di facile consumo, come lavatrici, frigoriferi, eccetera. Tuttavia, affinché si abbia il diritto a tali agevolazioni, è necessario che vi sia un collegamento funzionale tra il tipo di menomazione o disabilità e il tipo di prodotto da acquistare.

Acquisto lavatrice con legge 104 e collegamento funzionale

Il collegamento funzionale viene determinato dallo specialista dell’Azienda USL che rilascia la prescrizione autorizzativa. Solo se lo specialista ritiene che esista un rapporto tra il prodotto e il tipo di disabilità, si potrà ottenere la prescrizione autorizzativa e beneficiare dell’IVA agevolata. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili che può essere utile per identificare i beni che possono beneficiare di agevolazioni fiscali.

Apparecchiature e dispositivi ammessi

L’agevolazione con legge 104, riguarda le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, che sono appositamente fabbricati o di comune reperibilità. Questi strumenti sono progettati per assistere nella riabilitazione, facilitare la comunicazione interpersonale, l’elaborazione scritta o grafica, il controllo dell’ambiente e l’accesso all’informazione e alla cultura per le persone che presentano limitazioni o impedimenti di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio.

Non esiste un elenco definitivo dei prodotti che possono beneficiare dell’applicazione dell’IVA al 4% e della detrazione IRPeF al 19%. Pertanto, la prescrizione del medico specialista dell’ASL di appartenenza deve specificare il collegamento funzionale tra le menomazioni e le apparecchiature e i dispositivi basati su tecnologie meccaniche, elettroniche o informatiche, che possono essere sia di uso comune che appositamente fabbricati.

Potenzialmente, un’ampia gamma di prodotti può rientrare nell’agevolazione. Ad esempio, si possono considerare computer, modem, fax e dispositivi di controllo ambientale per uso domestico o lavorativo.

Agevolazioni con 104: documenti da presentare al venditore

Per beneficiare dell’aliquota ridotta, è necessario consegnare al venditore, prima dell’acquisto, la seguente documentazione:

  1. una prescrizione autorizzativa specifica rilasciata dal medico specialista dell’ASL di appartenenza, che attesti il collegamento funzionale tra la menomazione e l’ausilio tecnico e informatico;
  2. un certificato rilasciato dalla competente ASL, che attesti l’esistenza di una disabilità funzionale rientrante in una delle quattro categorie ammesse (cioè motoria, visiva, uditiva o del linguaggio) e la sua carattere permanente.

Leggi anche: Legge 104 e visita di revisione: riuscirò ad avere il comma 3?

Seguici su WhatsApp al n. 3791227826

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE