Creare una ditta dal niente con passione e sacrificio: ‘Dea Servizi Integrati’

La storia di un ragazzo umile di origine campane che dal niente, con tanti sacrifici ha dato vita alla ditta “Dea Servizi Integrati” (settore Cleaning professionale).

Arturo Grilletto insieme alla moglie Anna Marone, nel 2013 ha deciso di intraprendere la strada del settore Cleaning professionale. Attualmente ha una ditta individuale che a breve sarà trasformata in società di capitali a responsabilità limitata (Srl). La ditta “Dea Servizi Integrati” è situata nel nord Italia, precisamente a Varese. Arturo Grilletto di origine campane, da oltre venti anni risiede a Varese e in questa città ha deciso di creare la sua attività. Attualmente la ditta ha sei dipendenti ed è in forte espansione.

A raccontarci della sua attività, le difficoltà e degli obiettivi futuri è il titolare della ditta “Dea Servizi Integrati“, Arturo Grilletto di anni 40.

Dea Servizi Integrati di Arturo Grilletto

Creare una ditta non è facile, ci racconti qual è stata la motivazione che le ha fatto intraprendere questa attività?

Ho intrapreso questa attività perché già da piccolo aiutavo i miei genitori essendo anche loro nel mondo clean. In effetti, ho continuato il lavoro dei miei genitori con maggiore attenzione nei particolari e nella qualità del servizio, utilizzando strumenti e tecniche all’avanguardia.

Quali difficoltà hai incontrato per aprire l’attività e che attualmente riscontra?

Oggi come oggi aprire un’attività semplice come la mia, è diventato molto difficile. Prima una ditta individuale si apriva con un minimo di capitale e i guadagni erano molto più alti. Oggi, è richiesto un titolo di studio e i capitali per intraprendere quest’attività sono ingenti. Quindi, non è così facile come sembra, ma bisogna avere una solida base economica. Io quando mi sono trasferito dal Sud Italia al Nord non avevo niente, solo tanta voglia di lavorare. Ho fatto molti lavori, sempre con umiltà e con la voglia di crescere. Poi, ho deciso di mettere in pratica gli insegnamenti dei miei genitori, e con la collaborazione di mia moglie, abbiamo creato la ditta “Dea Servizi Integrati“.

Arturo Grilletto e Anna Marone

Secondo lei, lo Stato dovrebbe intervenire con aiuti e finanziamenti ad hoc per aziende con la stessa tua tipologia?

Purtroppo, lo Stato non aiuta questo settore. Penso che dovrebbe fare qualcosa a livello di incentivi. In effetti, ci sentiamo abbandonati e spesso per supportare i costi e le spese, che aumentano giorno per giorno, dobbiamo ricorrere alle banche.

Quali sono i suoi obiettivi futuri e come intendi realizzarli?

Nel futuro aprirò un’altra impresa sempre nel settore clean “la zero batteri” dove curerò anche la sanificazione e tant’altro.

Quando abbiamo aperto la ditta “DEA Servizi Integrati” abbiamo puntato “alla qualità”, perché oggi tutti possono aprire un’impresa, ma non tutti puntano alla qualità, al servizio e alla disponibilità del cliente. Oggi non è facile stare sul mercato perché c’è molta concorrenza in questo settore. Io ho un obiettivo e nel tempo intendo realizzarlo. Io e mia moglie con sacrificio e tanto lavoro, pian piano completeremo il nostro obiettivo.

Parlaci della tua impresa

Se vuoi raccontare la tua storia contattaci tramite mail: redazione.bonus24ore@gmail.com o tramite WhatsApp al numero 379 122 78 26

Raccontiamo le storie imprenditoriali che fanno grande il nostro Bel Paese. La storia di coloro che rischiano, che credono in un sogno e con determinazione e coraggio lo portano avanti, chi con mille difficoltà crede nell’Italia e con fiducia aiuta i suoi dipendenti e le loro famiglie a superare la crisi. Le storie degli imprenditori italiani

Seguici su Instragram e su Facebook

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE