Novità sul lavoro agile: proroga fino al 31 dicembre

Il lavoro agile è possibile fino al 31 dicembre 2022 per coloro che sono fragili e i genitori di figli di età inferiore ai 14 anni.

La novità nella conversione in legge del Decreto Aiuti Bis. Il Decreto contiene una serie di disposizioni sul lavoro. Inoltre, estende il diritto allo smart working fino alla fine dell’anno per i lavoratori fragili e i genitori con figli minori di 14 anni. Nel settore pubblico, i titolari di contratti a tempo determinato attivati dalle PA per il Pnrr, dovrebbero essere stabilizzati dal 2027 attraverso una semplice valutazione positiva e un colloquio.

Permessi legge 104 anche nei giorni festivi? La risposta arriva dall’INPS

Proroga lavoro agile fino al 31 dicembre 2022

Come spiega il Sole24Ore, rispetto alla riserva del 40% nei concorsi introdotti lo scorso anno, la selezione aggiuntiva del Piano significa che il futuro dei tecnici nel pubblico impiego è più certo. Inoltre, è stata introdotta una nuova misura per i dirigenti generali che lavorano negli uffici regionali della PA che attuano i progetti Pnrr, che estende automaticamente i loro contratti fino al 31 dicembre 2023, se scadono prima del 31 dicembre.

Per il lavoro agile sono state individuate le condizioni valide fino al 31 luglio, ovvero che il servizio sia compatibile con il lavoro da svolgere e che in famiglia non sia presente altro genitore che beneficia di ammortizzatori sociali o non sia lavoratore.

Entra nella Community e nella Chat del Gruppo WhatsApp con notizie sull’invalidità, sui vari bonus e sulla Legge 104. Nei gruppi Facebook puoi confrontarti con migliaia di persone con i tuoi stessi interessi:

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE