Naspi in un’unica soluzione e diritto alla pensione

Per favorire l’imprenditorialità la normativa prevede la possibilità di richiedere la NASPI in modalità anticipata.

La normativa prevede che l’indennità di disoccupazione (NASPI) si può ottenere in unica soluzione, l’INPS versa la prestazione in unica rata. I soldi ricevuti dall’INPS devono essere utilizzati per avviare, o un’impresa individuale o un’attività di lavoro autonomo.

NASPI corrisposta in unica soluzione

Sulla NASPI, un Lettore ci ha posto il seguente quesito: “Usufruisco da tre mesi della Naspi, ho la possibilità di avviare un lavoro autonomo, ma rischio di perdere la Naspi. È possibile chiedere la liquidazione in un’unica soluzione per la parte restante. Poi, cosa succede se nel frattempo maturo il diritto alla pensione?

La risposta è affermativa, è possibile chiedere la restante parte della NASPI spettante in un’unica soluzione. Alla domanda da presentare all’INPS, bisogna allegare la documentazione che attesta le iniziative assunte per lo svolgimento dell’attività autonoma. Se l’attività di lavoro autonomo richiede autorizzazioni o iscrizioni ad albi professionali o di categoria, è necessario dichiararne gli estremi del rilascio.

Leggi anche: I contributi Naspi danno ‘zero’ nel calcolo, valgono per la pensione?

L’INPS può chiedere i soldi indietro

Bisogna precisare che ci sono casi in cui l’INPS può chiedere una quota della NASPI anticipata. Questo situazione accade quando si chiude l’attività e si trova un lavoro dipendente entro il termine dell’indennità di disoccupazione. Oppure, rispondendo anche alla domanda sulla pensione, l’INPS può chiedere una quota dell’importo liquidato quando il lavoratore diventa pensionato prima della scadenza del periodo in cui è riconosciuta la NASPI.

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE