Pensione di invalidità e riconoscimento dei contributi figurativi INPS

I lavoratori invalidi hanno diritto, se dipendenti, ad una maggiorazione contributiva valida ai fini della pensione di invalidità anticipata. Esaminiamo il caso di un lettore che chiede se può fare ricorso all’INPS per il riconoscimento dei contributi spettanti.

La domanda del Lettore: “Nel corso del 2020 ho fatto domanda all’INPS spese il versamento dei contributi volontari. Al momento del pensionamento non mi sono stati riconosciuti due anni di contributi figurativi di invalidità al 100% per il periodo dal 2000 al 2001 in quanto ero un lavoratore autonomo. Posso fare ricorso?”

Leggi anche: Permessi legge 104 anche se non si è sposati

Pensione di invalidità e ricorso all’INPS

Purtroppo il ricorso non andrebbe a buon fine in quanto il comportamento dell’INPS, nel suo caso, è corretto. La maggiorazione di due anni di contributi per ogni anno di lavoro, è prevista per chi è stato riconosciuto invalido pari al 75%, ed è valida solo per i lavoratori dipendenti e non per coloro che svolgono un’attività autonoma.

Contattaci e segui i nostri aggiornamenti inviandoci un messaggio tramite whatsapp al numero 379 122 78 26

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE