Pensione di reversibilità per il figlio invalido, con quale percentuale? Scopriamolo

Quando viene a mancare un pensionato o un lavoratore, spetta agli eredi la pensione di reversibilità, ma cosa succede se il figlio è disabile?

E’ questo l’argomento che affrontiamo oggi, grazie ad una domanda di un nostro Lettore.

Il quesito del Lettore: “Mio figlio ha un’invalidità al 100% e percepisce ogni mese l’accompagnamento. Vorrei sapere se avrà diritto alla pensione di reversibilità e con quale percentuale. Grazie della risposta”.

Pensione di reversibilità e invalidità civile

La normativa tutela le persone disabili, un figlio riconosciuto totalmente inabile al lavoro ha diritto alla pensione di reversibilità della madre o del padre. Però, ci sono dei limiti, infatti, la pensione spetta se all’atto del decesso il figlio è convivente con il genitore e questi provvede al suo mantenimento.

In questo caso la quota di pensione di reversibilità spettante è pari al 60% del primo genitore defunto. La percentuale aumenta al 70% quando anche l’altro genitore non ci sarà più.

Spero di esserle stata utile.

Seguiteci sui nostri gruppi Facebook:

Pensioni ultime news, legge 104, bonus e agevolazioni

Assegno unico e Universale figli

Leggi anche le ultime novità: Pensioni 2023, arriva la stangata: tutte le novità

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE