Pensione: mancano solo 2 settimane di contributi per la Quota 102, posso pagare i volontari? La risposta

La pensione anticipata Quota 102 è in vigore solo per l’anno 2022 e prevede i seguenti requisiti: 64 anni di età e 38 anni di contributi.

Questa misura ha sostituito la Quota 100 (62 anni e 38 anni di contributi), introdotta in via sperimentale per tre anni dal governo Salvini – Di Maio.

Pensione quota 102 e contributi volontari

Una Lettrice che ci segue su WhatsApp ci ha inviato il seguente quesito: “Buonasera, a mio marito che ha 65 anni a dicembre gli mancheranno 2 settimane per poter accedere alla quota 102. Conviene fare comunque la domanda e richiedere di pagare i contributi per il periodo mancante? Vi sarei grata di un vostro suggerimento. Grazie”

Leggi anche: Pensione e contributi figurativi NASPI, utile anche con l’invalidità

I contributi volontari si possono chiedere all’INPS, solo se il lavoratore ha cessato o interrotto l’attività lavorativa. Pertanto, se suo marito lavora, non può fare richiesta all’INPS per l’autorizzazione al pagamento. Purtroppo, non ci sono scappatoie per accedere alla quota 102, bisogna maturare entrambi i requisiti (anagrafico e contributivo) entro il 31 dicembre 2022. Questa misura termina a dicembre, salvo un’eventuale proroga che al momento, dalle indiscrezioni che circolano, non sembra possibile.

È possibile consultare qui la scheda INPS sui Contributi volontari

Contattaci e segui i nostri aggiornamenti tramite WhatsApp al numero 379 122 78 26

Seguici su Instragram e su Facebook

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE