Posso ottenere il rimborso dall’INPS per i contributi versati?

In alcuni casi è possibile chiedere il rimborso dei contributi versati all’INPS. Esaminiamo il caso e come fare.

Un Lettore chiede: “Per un errore del commercialista ho versato contributi per un importo superiore al massimale dovuto per l’anno 2022 nella Gestione Separata. Posso chiedere all’INPS la restituzione delle somme contributive pagate in più?”

Rimborso INPS per i contributi versati

La risposta è positiva. Infatti, i versamenti effettuati dagli iscritti alla Gestione Separata che superano il limite del massimale, sono contabilizzati dall’INPS come acconto degli eventuali importi dovuti nell’anno successivo.

Della somma versata in più è anche possibile chiedere il rimborso all’Istituto previdenziale con maggiorazione degli interessi legali annui. Gli interessi sono calcolati dalla data di invio della domanda e finché non sarà rimborsato l’importo richiesto.

La domanda del rimborso può essere presentata dal professionista che la segue o tramite qualsiasi patronato.

Seguici

Entra  Gruppo WhatsApp e riceverai notizie sul lavoro, invalidità, pensioni, sui vari bonus e Legge 104.

Nel gruppo Facebook potrai confrontarti con migliaia di persone: Pensioni ultime news, legge 104, bonus e agevolazioni

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE