TFS e TFR: da gennaio 2023 l’INPS comunica novità sull’invio

L’INPS con la circolare n. 125 del 4 novembre 2022 detta nuove regole per l’invio della comunicazione dei dati per il TFR e TFS.

L’istituto con il comunicato dell’ 11 novembre 2022, ha avvisato le amministrazioni di utilizzare esclusivamente le modalità telematiche per la comunicazione delle informazioni utili alla liquidazione del trattamento di servizio TFS e del trattamento di fine rapporto TFR dei dipendenti pubblici.

TFR e TFS: novità dal primo gennaio 2023

Nella circolare numero 125 del 4 novembre 2022, sono racchiuse tutte le istruzioni per l’utilizzo del canale telematico della comunicazione dei dati giuridici ed economici necessari per la liquidazione del Trattamento di fine servizio e di fine rapporto. Questa novità si colloca nell’ambito di un processo più ampio della digitalizzazione dei servizi e delle procedure amministrative. L’obiettivo è quello di potenziare interoperabilità dei dati i dati tra le amministrazioni è l’INPS.

Questa nuova funzione, in vigore dal primo gennaio 2023, permetterà di ridurre i tempi per la liquidazione del Trattamento di fine servizio e fine rapporto. Pertanto, si dovrebbero superare le criticità legate alla trasmissione dei dati eliminando così l’invio della documentazione cartacea. 

Per raggiungere l’obiettivo, l’Istituto ricorda che le amministrazione saranno abilitate ad accedere, attraverso il sito istituzionale dell’INPS,  alla nuova procedura “Passweb” e anche alla “Comunicazione di cessazione TFS” con la quale le amministrazioni comunicano i dati necessari per la liquidazione del Trattamento di fine servizio all’INPS.

Qui al circolare 👇

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE