Anticipo TFS o TFR: blocco delle domande 2024

L’INPS con il messaggio n. 1628/2024, in riferimento all’anticipo del TFS o TFR, comunica che sono finite le risorse finanziarie per l’anno 2024.

L’INPS comunica che l’anticipo del TFS – TFR è sospeso per mancanza dei fondi stanziati per l’anno 2024. Si tratta della prestazione erogata come anticipo ordinario del TFS/TFR in favore degli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali istituita con la delibera del Consiglio di amministrazione INPS n. 219 del 9 novembre 2022. Le stime sono state inserite nel Bilancio di previsione INPS per l’anno del 2024.

Anticipo TFS o TFR: messaggio INPS 1628

Nel messaggio n. 1628 del 25 aprile 2024 si legge che l’erogazione del TFS – TFR è previsto “nei “nei limiti delle disponibilità finanziarie destinate annualmente nel bilancio dell’INPS“. L’INPS comunica che a partire dal 25 aprile 2024 è inibita la presentazione di nuove domande.

L’Istituto nel messaggio fa presente che a decorrere dal 26 aprile 2024 e fino a nuova comunicazione, non sarà possibile per gli uffici di credito Sedi/Poli territoriali e nazionali, elaborare o trasmettere bozza di proposta di cessione agli utenti. Tutte le procedure di anticipo credito sono bloccate fino a nuova comunicazione.

Le pratiche non elaborate resteranno in attesa finché non ci saranno ulteriori istruzione dall’INPS.

Leggi anche: TFS e TFR: da gennaio 2023 l’INPS comunica novità sull’invio

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE