Bonus 150 euro per chi percepisce la NASPI e il RdC, bisogna fare domanda? La risposta che non ti aspetti

Il bonus 150 euro è previsto nel Decreto legge numero 144 del 23 settembre 2022. Il decreto Aiuti Ter introduce un nuovo sostegno economico per alcune categorie di contribuenti.

L’una tantum di 150 euro sarà erogata a novembre per i titolari di redditi non superiori a 20.000 euro. I beneficiari sono i lavoratori dipendenti e pensionati, i lavoratori autonomi, coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza, la NASPI e i lavoratori domestici. I requisiti variano da caso a caso.

Bonus 150 euro per chi percepisce la NASPI e il RdC

In merito ai percettori della’indennità di disoccupazione NASPI, una lettrice ci ha posto il seguente quesito: “Buongiorno, il Bonus da 150€ come anche precedentemente quello dato da 200€, per i percettori di NASPI vengono erogati direttamente dall’ INPS o bisogna fare esplicita richiesta? Grazie”

Il pagamento è in automatico

Il bonus 150 euro spetta ai lavoratori ai percettori della NAPSI e DISCOLL, e spetta anche a coloro che nel 2022 hanno percepito la disoccupazione agricola di competenze del 2021. Il pagamento è effettuato in automatico dall’INPS.

Pertanto, non bisogna fare nessuna domanda, sarà accreditato automaticamente dall’Istituto. Anche i percettori del reddito di cittadinanza riceveranno l’ufficio l’importo nel mese di novembre alla rata mensile di competenza.

Contatti

Entra nella Community e nella Chat del Gruppo WhatsApp al n. 379 122 78 26 con notizie sul lavoro, invalidità, pensioni e sui vari bonus e Legge 104. Nei gruppi Facebook puoi confrontarti con migliaia di persone con i tuoi stessi interessi:

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE