Fondo FRI Tur: sostegno alle strutture ricettive per migliorare i servizi di ospitalità

Al via le domande per il Fondo Rotativo Imprese per il Sostegno alle Imprese e agli Investimenti di Sviluppo nel Turismo (FRI-Tur).

Si tratta di un incentivo volto a migliorare i servizi di ospitalità e potenziare le strutture ricettive, con un’attenzione particolare alla digitalizzazione e alla sostenibilità ambientale. È possibile inoltrare a domanda dalle ore 12:00 del 1° luglio 2024 alle ore 12:00 del 31 luglio 2024.

Incentivi per migliorare le strutture ricettive per le PMI

Questo fondo è destinato a investimenti di media e grande entità, compresi tra 500.000 e 10 milioni di euro, con un focus su interventi di riqualificazione energetica e antisismica, eliminazione delle barriere architettoniche e altri settori che possono rafforzare la competitività delle imprese e facilitare il raggiungimento di nuovi standard di qualità riconosciuti a livello internazionale. I progetti devono essere completati entro il 31 dicembre 2025.

Il fondo ha una dotazione complessiva di 780 milioni di euro, di cui 180 milioni destinati a contributi diretti alla spesa e 600 milioni a finanziamenti agevolati concessi da Cassa Depositi e Prestiti (CDP). Il finanziamento di CDP attiva ulteriori finanziamenti pari a 600 milioni di euro concessi dalle banche aderenti alla Convenzione firmata dal Ministero del Turismo, dall’Associazione Bancaria Italiana e da Cassa Depositi e Prestiti.

FRI-Tur è parte del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), Misura M1C3 investimento 4.2.5. È possibile reperire tutte le informazioni sul sito Invitalia, l’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo.

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE