Grave handicap e 104: chi ha una pensione non riceve l’assegno di accompagnamento?

L’indennità di accompagnamento è una prestazione riconosciuta dalla Legge n. 18/1980 ai soggetti con handicap (Legge n. 104/1992). Ma chi ha già una pensione ha diritto all’assegno di accompagnamento? Scopriamolo

Una Lettrice ci scrive: “A mio padre è stato riconosciuto un handicap grave, mi hanno detto che anche se ha avuto questo riconoscimento non potrà avere l’assegno di accompagnamento perché percepisce una pensione mensile di 910 euro. Vorrei sapere se questa informazione è corretta. Grazie.

Handicap grave 104 e indennità di accompagnamento

L’indennità di accompagnamento è una prestazione riconosciuta dalla Legge 18/1980 agli invalidi civile che hanno un handicap in base a determinate regole: 1) non siano ricoverati gratuitamente in istituti di cura; 2) siano impossibilitati a deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore; 3) necessitano di assistenza continua, non essendo in grado di adempiere, in modo autonomo, agli atti normali di vita quotidiana.

L’indennità di accompagnamento è riconosciuta mensilmente, non dipende in alcun modo dal reddito di cui è titolare l’invalido. Pertanto, nel caso esposto dalla nostra Lettrice, la circostanza di essere titolare anche di una pensione INPS, non impedirà il riconoscimento dell’assegno di accompagnamento. Il padre della nostra Lettrice, se ha i requisiti sopra esposti, riceverà un assegno di un importo pari a 531,76 euro e spetta per dodici mensilità.

Leggi anche: Assegno di invalidità e contributi versati, si perdono? La risposta

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE