Scopri come ottenere la pensione di reversibilità per tuo figlio con disabilità al 100%

La pensione di reversibilità è una delle due forme di pensione ai superstiti previste dalla legge in Italia. Se il figlio ha una disabilità al 100%, quanto spetta?

L’INPS eroga un sussidio ai familiari che risultino a carico del un pensionato defunto al momento del decesso. Analizziamo i requisiti e le modalità di erogazione, considerando anche i figli con disabilità e rispondendo ad una richiesta specifica di un nostro Lettore comune a molti.

Beneficiari della pensione di reversibilità

Hanno diritto alla pensione di reversibilità:

  • il coniuge, anche se separato o divorziato (in quest’ultimo caso solo se percepisce l’assegno divorzile);
  • i figli, adottivi e affiliati, minori, inabili di qualunque età, o studenti universitari entro il 21° o 26° anno di età, a carico del pensionato al momento del decesso;
  • i nipoti minori (equiparati ai figli) se a carico degli ascendenti (nonno o nonna) al momento del decesso.

In mancanza di coniuge, figli o nipoti, la pensione può essere riconosciuta a:

  • genitori di età ≥ 65 anni, non titolari di pensione e a carico del pensionato al momento del decesso;
  • fratelli celibi o sorelle nubili inabili privi di pensione e a carico del pensionato al momento del decesso.

Per accedere alla prestazione, bisogna inoltrare la domanda per la pensione di reversibilità tramite il portale INPS esclusivamente per via telematica. La pensione decorre dal primo giorno del mese successivo al decesso, indipendentemente dalla data di presentazione della domanda.

Pensione di reversibilità al figlio disabile

Un Lettore, tramite il nostro canale WhatsApp, ci ha posto la seguente domanda: “Chiedo informazioni sulla pensione di reversibilità in caso di disabilità 100%: mia madre 92 anni e mio fratello disabile al 100%. Quali sono le condizioni grazie alle quali mio fratello potrà percepire la reversibilità di mia madre? Grazie

La normativa vigente, prevede che l’importo della pensione di reversibilità spettante al figlio invalido dipende dalla composizione del nucleo familiare del pensionato.

Analizziamo i casi:

  • se il pensionato lascia solo il coniuge, il figlio invalido avrà diritto al 70% della pensione;
  • se il pensionato lascia solo il figlio invalido, questi avrà diritto all’80% della pensione;
  • se il pensionato lascia coniuge e figlio invalido, o due figli invalidi senza coniuge, il figlio invalido avrà diritto all’80% della pensione;
  • se il pensionato lascia coniuge e due o più figli invalidi, oppure tre o più figli invalidi, il figlio invalido avrà diritto al 100% della pensione;
  • se ci sono altri familiari aventi diritto oltre a coniuge e figli, il figlio invalido avrà inoltre diritto al 15% aggiuntivo per ogni altro familiare.

Riduzione dell’importo in caso di attività lavorativa

Nel caso in cui il figlio invalido svolge un’attività lavorativa, la sua pensione di reversibilità subirà delle riduzioni in base al reddito:

  • riduzione del 25% se il reddito supera 3 volte il trattamento minimo INPS annuo (nel 2024 è pari a 598,61 euro);
  • riduzione del 40% se il reddito supera 4 volte il trattamento minimo INPS annuo;
  • riduzione del 50% se il reddito supera 5 volte il trattamento minimo INPS annuo.

Tuttavia, se l’attività lavorativa è a fini terapeutici e di inclusione sociale, il diritto alla pensione di reversibilità non viene perso. Infine, la pensione di reversibilità può essere erogata anche a chi ha invalidità inferiore al 100% o capacità lavorative molto ridotte.

Conclusione

Nel caso sua madre lascia solo il figlio invalido al 100%, questi avrà diritto all’80% della pensione. Nel caso il figlio svolge un’attività lavorativa, è prevista una riduzione in base al reddito. La riduzione, come sopra evidenziato, parte da un minimo del 25% fino ad un massimo del 50%.

Seguici

Entra nel Gruppo WhatsApp e riceverai notizie sul lavoro, invalidità, pensioni, sui vari bonus e Legge 104.

Segui le nostre pagine Facebook e Linkedin

Entra nel gruppo Facebook potrai confrontarti con migliaia di persone: Pensioni ultime news, legge 104, bonus e agevolazioni

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE