Assegno di invalidità e lavoro: limiti di reddito 2024

L’assegno di invalidità civile è una prestazione economica riconosciuta dall’INPS, ma se si ha un contratto di lavoro dipendente, si può percepire l’assegno INPS e la busta paga? Scopriamolo

L’assegno INPS è riconosciuto agli invalidi civili e mutilati, di età compresa tra i 18 e i 67 anni. Per poter ricevere l’assegno la percentuale invalidante deve essere compresa tra il 74% e il 99%.

Un Lettore ci chiede: “Si può ricevere l’assegno di invalidità al 75% essendo assunto con legge 68 come impiegato a tempo indeterminato? Saluti“.

Assegno di invalidità e rapporto di lavoro: i limiti da considerare

A inizio ottobre 2021, l’INPS aveva messo in dubbio i requisiti ordinari per l’assegno agli invalidi parziali, annunciando restrizioni che avrebbero escluso dalla prestazione tutti coloro che, con una percentuale invalidante dal 74% al 99%, svolgevano qualsiasi attività lavorativa.

Con un messaggio n. 4689 del 28 dicembre 2021, l’INPS ha chiarito che, a partire dall’entrata in vigore della legge n. 215 del 2021 (21 dicembre 2021), il diritto alla prestazione economica sarà riconosciuta anche se la persona richiedente svolge un’attività lavorativa, purché il reddito annuale non superi un determinato limite. Nel 2024 il limite di reddito annuale previsto per poter ricevere la prestazione economica è di invalidità è di 5.725,46 euro.

Beneficiari e importo

L’assegno di invalidità civile è riconosciuto ai cittadini italiani, i cittadini comunitari residenti in Italia e i cittadini extracomunitari legalmente soggiornanti sul territorio nazionale.

La prestazione è concessa per tredici mensilità, con decorrenza dal mese successivo alla presentazione della domanda. Non è reversibile e ammonta nel 2024 a 313,33 euro al mese. Per poter richiedere la prestazione economica, il reddito non deve superare € 5.725,46 (anno 2024).

La valutazione del reddito è effettuata solo nei confronti del beneficiario della prestazione economica e non include la casa di abitazione principale.

Conclusione

In risposta al nostro Lettore e a tutti coloro che si trovano nella medesima situazione, l’assegno di invalidità può essere riconosciuto a coloro che hanno un rapporto di lavoro dipendente, solo se si rispettano i limiti reddituali, che, nell’anno 2024 non possono superare il valore di 5.725,46 euro.

Seguici

Entra  Gruppo WhatsApp e riceverai notizie sul lavoro, invalidità, pensioni, sui vari bonus e Legge 104.

Nel gruppo Facebook potrai confrontarti con migliaia di persone: Pensioni ultime news, legge 104, bonus e agevolazioni

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE