Messaggio INPS: Assegno di Inclusione e Supporto Formazione Lavoro

L’INPS, con il messaggio n. 2142 del 6 giugno 2024, chiarisce alcuni aspetti sull’assegno di inclusione e il supporto alla formazione lavoro.

In particolare la procedura per la presentazione delle domande e l’accesso al SIISL – Sistema Informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa

1. Assegno di inclusione e Rilascio Nuove Funzionalità INPS

L’INPS comunica con il messaggio n. 2142/2024 il rilascio delle seguenti funzionalità:

ISEE e Requisiti Economici: Disponibile su “ADI > Gestione della domanda”. La tabella del nucleo familiare include ora la “tipologia di componente”, distinguendo i membri inclusi ed esclusi dalla scala di equivalenza.

Importo Disposto: Dettagli sul calcolo dell’importo mensile e sui componenti a cui è attribuita la quota di affitto. I titolari delle Carte di inclusione sono indicati in una tabella separata.

Storico Variazioni Stato Domanda

  • Cronologia Stato Domanda: Le strutture territoriali possono visualizzare le variazioni di stato delle domande tramite un’icona a forma di clessidra.

Acquisizione Domanda

  • Obbligo di Istruzione: Non è più obbligatorio indicare l’assolvimento dell’obbligo scolastico per beneficiari tra 18 e 29 anni, con verifiche da parte dei Servizi sociali in alcuni casi particolari.

Gestione Modello “ADI – Com esteso”

  • Attività Lavorativa: Rimosso il vincolo di dichiarare un solo rapporto di lavoro tra 1 e 6 mesi, permettendo di indicarne diversi.

Variazione Dati Cittadinanza e Residenza:

  • Nuova Funzionalità: Possibile indicare variazioni di cittadinanza e residenza. Le modifiche ai dati anagrafici saranno implementate successivamente.

Recapiti per le Comunicazioni

  • Integrazione con Archivio “PASSI”: Dal 7 maggio 2024, la procedura ADI usa i contatti registrati su “MyINPS”. Gli utenti devono aggiornare i contatti su “MyINPS” per utilizzarli nelle comunicazioni.

Riesame Domande Respinte o Decadute

Il messaggio INPS chiarisce anche come fare se le domande dell’assegno di inclusione siano state respinte o decadute. Ecco la procedura:

  • Funzionalità di Riesame: Le strutture territoriali possono richiedere il riesame delle domande respinte o decadute. L’operatore può concludere il riesame solo se viene rimossa la causa della reiezione.

Funzionalità di Sblocco per la Condizione di Svantaggio

Verifica della Condizione: La Struttura territoriale verifica con l’Amministrazione competente le condizioni di svantaggio. Una volta confermata, può sbloccare la domanda con una specifica motivazione

2. Supporto per la Formazione e il Lavoro (SFL)

Le nuove funzionalità dell’ADI sono disponibili anche per il SFL, inclusi:

  • Visualizzazione storico della domanda.
  • Variazione dati cittadinanza e residenza.
  • Gestione recapiti per le comunicazioni.
  • Riesami.

3. Sistema Informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa (SIISL)

Nuova Applicazione Intranet:

  • Accesso Informazioni Beneficiari: Gli operatori possono visualizzare informazioni sui beneficiari ADI e SFL senza ulteriori profilazioni. È possibile fare ricerche per codice fiscale o protocollo della domanda.
  • Verifiche e Notifiche: Controllo dei flussi di scambio tra SIISL e altre piattaforme, stato di sottoscrizione del PAD, e situazione sul SIU relativa ai Patti di servizio e misure di politica attiva.

Queste nuove funzionalità migliorano la gestione e la comunicazione delle domande, facilitando l’accesso ai benefici per i cittadini e migliorando l’efficienza operativa delle strutture territoriali.

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE