Pensione Caregiver e contratto stagionale, come uscire prima dal lavoro

Lo Stato per i lavoratori “caregiver”, coloro che assistono un familiare con handicap grave, ai sensi della legge 104, prevede una serie di agevolazione per andare in pensione anticipata. L’età del pensionamento prima dei 67 anni, oscilla dai 53 ai 63 anni.

Un Lettore, tramite il nostro canale WhatsApp ci scrive: “Buongiorno, ho la 104 di mio figlio e sono una stagionale mi spetta qualche mese di riduzione per poter andare in pensione prima, grazie“.

La normativa prevede due possibilità di accesso al prepensionamento anche per i caregiver: APE Sociale e Quota 41 destinata ai lavoratori precoci. Solo per le donne lavoratrici è prevista l’Opzione donna. Analizziamo in breve queste misure per la categoria “caregiver”.

Pensione anticipata come caregiver: le possibilità

APE sociale (anticipo pensionistico sociale) permette di anticipare il pensionamento anche ai lavoratori caregiver (i soggetti che lavorano e prestano assistenza al familiare disabile convivente, con handicap grave ai sensi della legge 104 art.3 comma 3, almeno sei mesi prima della richiesta di pensionamento) con i seguenti requisiti:

  • almeno 63 anni e 5 mesi di età, almeno 30 anni di contributi;
  • indennità mensile INPS fino al raggiungimento dell’età pensionabile (massimo 1.500 euro);
  • non spetta contribuzione figurativa e nemmeno l’assegno per il nucleo familiare.
    L’Ape Sociale è corrisposta per dodici mensilità all’anno, fino al raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia o la pensione anticipata.

Quota 41 per lavoratori precoci

I lavoratori che hanno iniziato a lavorare prima del diciannovesimo anno di età, sono considerati lavoratori precoci. I lavoratori caregiver e precoci, possono accedere alla Quota 41 a prescindere dell’età anagrafica ma hanno maturato un’anzianità contributiva di 41 anni.

Opzione donna

Possono accedere all’Opzione Donna le lavoratrici che assistono un familiare disabile (legge 104 art. 3 comma 3) da almeno 6 mesi prima dell’inoltro della domanda. Devono avere compiuto almeno 61 anni (o 60/59 con massimo due figli) e 35 anni di contributi. Inoltre, devono rispettare una finestra di 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e 18 mesi per le lavoratrice autonome.

Per i lavoratori caregiver che non rientrano in queste categorie, le alternative sono:

  • Pensione anticipata standard (42 anni e 10 mesi per uomini, 41 anni e 10 mesi per donne;
  • Pensione di vecchiaia (67 anni con minimo 20 anni di contributi).

Lavoro stagionale e pensione

Se il lavoratore stagionale è iscritto all’AGO, per poter accedere al pensionamento deve rispettare le stesse regole imposte a qualsiasi altro lavoratore. Nello specifico per la pensione di vecchiaia occorrono 67 anni di età e almeno 20 anni di contributi versati, che corrispondono a 260 settimane effettivo di lavoro stagionale. Lo stesso vale per la pensione anticipata e l’Ape Sociale.

Seguici

Entra  Gruppo WhatsApp e riceverai notizie sul lavoro, invalidità, pensioni, sui vari bonus e Legge 104.

Nel gruppo Facebook potrai confrontarti con migliaia di persone: Pensioni ultime news, legge 104, bonus e agevolazioni

Angelina Tortora
Angelina Tortorahttps://bonus24ore.it
Giornalista pubblicista iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Campania, ragioniera commercialista iscritta all'ordine dei Revisori Legali. Si occupa di tematiche fiscali e previdenziali. Aiuta il Lettore nel disbrigo delle pratiche dalle più semplici alle più complesse. Direttrice di varie testate giornalistiche e impegnata in vari progetti editoriali e sociali.
ARTICOLI CORRELATI

DALLO STESSO AUTORE